audiovisione per la scuola media
Questa pagina contiene risorse didattiche relative agli audiovisivi per la scuola media. Il ricorso ad audiovisivi di varia tipologia costituisce una delle (buone?) pratiche sempre più adottate a livello didattico: in rete si trovano moltissimi esempi di video realizzati da docenti che si trasformano in videomaker, con risultati di cui sarebbe interessante poter discutere; spesso infatti questi video si limitano ad una lettura a voce alta del manuale (sia esso di Storia o Geografia), al quale vengono aggiunte immagini esplicative raccolte dalla rete: nel caso in cui queste risorse vengano mal interpretate o, ancora più facilmente, mal utilizzate, promettono l’illusoria convinzione che la passività dell’ascolta possa sostituire, compendiare o supportare la fatica del confronto con il testo scritto.
Personalmente quindi ritengono che il ricorso all’audiovisivo debba presentare alcune condizioni imprescindibili essenziali: (1) che non sostituisca quanto può essere appreso attraverso il lavoro sul testo scritto, maggiormente congeniale alla sintesi, alla schematizzazione, all’assimilazione del lessico specifico e dei nessi di causa ed effetto e (2) che presenti materiali di spessore, sia contenutistico che formale (aspetti, questi, che difficilmente un video di produzione “casalinga” può garantire).
Per questi motivi, gli audiovisivi per la scuola media più efficaci a mio avviso continuano ad essere testi complessi e stratificati come lungometraggi di finzione destinati ad attività di orientamento e lavoro sui generi oppure documentari storico-geografici, scelti accuratamente come approfondimenti degli argomenti già affrontati nelle diverse materie e corredati da schede di analisi in cui i ragazzi vengono invitati ad una rielaborazione scritta; nel caso, del tutto diverso, in cui invece si attui una didattica dell’audiovisivo anziché una didattica con l’audiovisivo, è necessario dotarsi di strumenti di progettazione laboratoriale specifici.
Tutti i materiali sono frutto di una rielaborazione personale dei vari argomenti; nel caso si tratti di materiali presi o adattati da altre fonti, queste ultime sono state immediatamente segnalate. Nel caso qualcuno reclami dei diritti relativamente ai contenuti o alle immagini utilizzate, può segnalarlo tramite mail all’indirizzo scuolamediadigitale[at]gmail[punto]com e verranno quanto prima rimossi.
  • ACCEDI ALL’AREA RISERVATA

  • PAGINE PRINCIPALI

  • materiali di italiano

    Materiali di Italiano

    materiali per la scrittura

    Materiali per la scrittura

    romanzi per la scuola media

    Romanzi per la scuola media

    materiali di orientamento per la scuola media

    Materiali di Orientamento per la scuola media

    materiali di grammatica

    Materiali di Grammatica

    materiali di storia

    Materiali di Storia

    materiali di Geografia

    Materiali di Geografia

    audiovisione per la scuola media

    Audiovisivi per la scuola media

  • 4 risposte

    1. Grazie per la condivisione dei materiali. Anche io in classe terza ho proposto la visione del film “Il ragazzo che catturò il vento” poi ho introdotto lo studio del continente africano partendo dalle difficoltà che attanagliano il continente.

    2. Ho scaricato la dispensa sul linguaggio cinematografico, mi sembra un ottimo strumento di lavoro, grazie! Insegno Lettere nella secondaria di I grado e amo il cinema. Quest’anno ho una terza e ho iniziato il nostro cineforum con “Il ragazzo che catturò il vento”. Questo film racconta una storia africana, un ragazzo di 13 anni del Malawi che, contro tutti, riesce a costruire una pala eolica per produrre l’energia necessaria a portare l’acqua per irrigare i campi e salvare il suo villaggio dalla fame. Mi piacerebbe trovare altri film con storie di ragazzi o ragazze ambientate in altri continenti, per conoscere altri “eroi” contemporanei e insieme viaggiare. Hai qualche consiglio? Grazie ancora. Cristina G. – Ferrara

      1. Ciao Cristina,
        sono io che ringrazio che te per la segnalazione di un film che non conosco e che cercherò sicuramente di recuperare, perché mi sembra interessante e significativo. Mi fa piacere che la dispensa ti possa essere utile.
        Grazie per il commento, un caro saluto,
        Francesco

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.