Il complemento di fine indica l’obiettivo, lo scopo per cui viene compiuta l’azione espressa dal predicato di una frase o di un elemento interno alla frase.
Può dipendere da un nome, un aggettivo oppure un verbo.
Come il complemento di causa, anche questo complemento può essere introdotto da svariate preposizione e locuzioni prepositive, come per, di, a, da, in, allo scopo di, al fine di ecc.
Nell’analisi logica della frase, per individuare il complemento di fine ci si può porre domande come “Per quale fine”, “Per quale scopo?” o “Per quale obiettivo”?
In questo esercizio di analisi logica da difficoltà maggiore consiste nel distinguere il complemento di fine dal complemento di causa. Buon lavoro!
1. Massimo ed io abbiamo studiato per l'interrogazione di scienze.
Massimo ed io
abbiamo studiato
per l'interrogazione
di scienze
CORREGGI
RISOLVI

2. Le truppe furono schierate dal generale a difesa della città di Londra.
Le truppe
furono schierate
dal generale
a difesa
della città
di Londra
CORREGGI
RISOLVI

3. Pulisci le tue scarpe da calcio.
Pulisci
(tu)
le scarpe
tue
da calcio
CORREGGI
RISOLVI

4. Siamo tristissimi per la partenza del papà.
Siamo tristissimi
(noi)
per la partenza
del papà
CORREGGI
RISOLVI

5. C'è poco spazio per i bagagli.
C'è
poco
spazio
per i bagagli
CORREGGI
RISOLVI

6. Lucia ha portato l'impermeabile per la pioggia?
Lucia
ha portato
l'impermeabile
per la pioggia
CORREGGI
RISOLVI

7. Non offenderti per le parole di Marco.
Non offenderti
(tu)
per le parole
di Marco
CORREGGI
RISOLVI

8. Dici per scherzo?
Dici
(tu)
per scherzo
CORREGGI
RISOLVI

9. La tuta da lavoro è stata lavata dalla mamma ed è pronta.
la tuta
da lavoro
è stata lavata
dalla mamma
è pronta
(essa)
CORREGGI
RISOLVI

10. A tutela della scultura di Michelangelo è stato approntato dalla Sovrintendenza un sistema d'allarme
A tutela
della scultura
di Michelangelo
è stato approntato
dalla Sovrintendenza
un sistema
d'allarme
CORREGGI
RISOLVI

11. Per caso ho incontrato Damiano che faceva una passeggiata.
Per caso
(io)
ho incontrato
Damiano
che
faceva
una passeggiata
CORREGGI
RISOLVI

  • ESERCIZI ONLINE

  • esercizi online di grammatica valenziale

    Esercizi online di grammatica valenziale

    esercizi di analisi del periodo

    Esercizi di analisi del periodo online

    esercizi-di-morfologia

    Esercizi di morfologia

    analisi logica online

    Analisi logica online

  • 12 risposte

      1. Quando il verbo essere è accompagnato da un avverbio di luogo come “ci” indica l’esistenza del soggetto, e quindi è un predicato verbale.

      2. E’ giusto perché non è accompagnato da un nome o un aggettivo, ed è accompagnato dall’avverbio di luogo ci.

    1. Buongiorno e complimenti per il lavoro svolto e che, gentilmente, mette a disposizione di tutti. Nella quinta frase “per i bagagli” non potrebbe essere complemento di fine? Mi sembra infatti ambiguo il senso della frase: è “C’è poco spazio” a CAUSA dei bagagli già presenti o “C’è poco spazio” Al FINE di collocare altri bagagli?
      Grazie per la pazienza.

      1. Buongiorno, sì, direi proprio di sì. Grazie per la segnalazione, ho provveduto a correggere e adesso l’esercizio dovrebbe essere a posto.
        Un saluto cordiale, grazie ancora.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *